Print Friendly and PDF

MÄ DE ZENA MARE DI GENOVA
Carbone - Margutti Carbone - Margutti
   

Bellu mä tra e ville ascûse
Prufûme dai gelsumin
Bellu u ma de San Fruttusu
Bellu u ma de Portufin

Pä chê l’egua zü all’ormezzü
Gaggian dêtu u türchinettü

Da Rappallu Reccu e Scioi
Da Buggiascu Quintu au mä
Tütti i orti en pin dê coi
E i brignuin san dêgua e sä

E lí a piccu i grosci pin
In scê l’êgua fän l’inchin
Êi mai vistu in mä ciû bëllu
Cûi sô scheuggi e sô peguêttê

Tûtte e veie pan bandêttê
Chê se ninnan cian cianin

Mä de Zêna cûi sô scheuggi
Che se spêgian in scê l’ênin
E de sêia barche in gïu
Ghe fa a guardia u lanternin

Da Rensên Varazze e Sêlle
Ghe di purpi e muscardin
Da Sputurnu in niu d’arselle
Da Bergeggi in niu de zin

En sciu tardi finna a sêia

Baranselle barche a vêia
Ei cipressi sutta e stêlle
Van spegiandusê in sciu mä
Sutta e oie ghê e ciabëllë
Duve sei pêscuêi de Prà

Parmê e agäve en lín pe
Dai giardin van drite äu së
Êi mai vistu in mä ciû bellû
Cûi sô scheuggi e sô peguêttê

Tûtte e veie pan bandêttê
Chê se ninnan cian cianin

Mä de Zêna cûi sö scheuggi
Che se spegian in scê l’ênin
E de sêia barche in gïu
Ghe fa a guardia u lanternin

Mä de Zëna bëllu mä

Bello il mare tra le ville nascoste
profumate dai gelsomini
bello il mare di San Fruttuoso
bello il mare di Portofino

Sembra che all’acqua giù all’ormeggio
le abbian dato il turchinetto (azzurro)

Da Rapallo Recco e Sori
da Bogliasco Quinto al mare
tutti gli orti sono pieni di cavoli
e le prugne saporano di acqua e sale

E lì a picco i grossi pini
sopra l’acqua fan l'inchino
Avete mai visto un mare più bello?
con i suoi scogli e le sue pecorelle (onde)

Tutte le vele sembrano banderuole
che si cullano pian pianino

Mare di Genova con i suoi scogli
che si specchiano sull’arenile
E di sera le barche in giro
Ci fa la guardia il lanternino

Da Arenzano Varazze e Celle
c’è dei polpi e moscardini
da Spotorno un cesto di arselle
da Bergeggi un cesto di zini

E sul tardi fino a sera

Baranselle e barche a vela
e i cipressi sotto le stelle
van specchiandosi sul mare
sotto le olive ci son le lucciole
dove siete pescatori di Prà

Palme e agavi sono lì in piedi
dai giardini van dritte al cielo
Avete mai visto un mare più bello
con i suoi scogli e le sue pecorelle

Tutte le vele sembrano banderuole
che si cullano pian pianino

Mare di Genova con i suoi scogli
che si specchiano sull’arenile
E alla sera barche in giro
Ci fa la guardia il lanternino

Mare di Genova bel mare