Print Friendly and PDF

GIÔRNÔ DE FESTA GIORNO DI FESTA
Marcenaro - Dellepiane Marcenaro - Dellepiane
   

M’adesciô côn ô sêunnô de campann’e
l’è festa chi in tô paise stamattin
e anche e rôndaninn’e che in tô çë xioan
festôse gian in giô aô campanin

Ma n’a nuvietta scûa e sè fôrmä
a dà n’êuggià e poi a và inderè
a nô vôrrieva a festa rôvinà
e lentamente a và a posäse in mä

Quande gh’è ô paise in festa
mæ piaxe camminà
in mezô a tanta gente
feliçe e spensierä

Nô ghe pä ciù d’invidia
tûtti se dan a man
peccoù che tûttô questô
finisce all’indôman

Saieva tantô bellô
pueì côntinuà côscì
esë in pö ciù altruisti
e voêise in pö ciù ben

Se sà che e cose belle dûan pocô
s’è fætô seia l’è finiô a giôrnà
côn mì chi gh’è restou ancôn quarche amigô
e intônemmô l’ultima cansôn

E stelle che brillan tremman tûtte
pä che ne daggan anche lô n’a man
ne dixian: ormai a festa a l’è finia
mà stæ allegri n’atra ne vegnià

Mi sveglio col suono delle campane
è festa qua in paese stamattina
e anche le rondini che in cielo volano
festose girano in giro al campanile

Ma una nuvoletta scura si forma
dà un’occhiata e poi si ritira
non vorrebbe la festa rovinare
e lentamente va a posarsi in mare

Quando c’è il paese in festa
mi piace camminare
in mezzo a tanta gente
felice e spensierata

Sembra non vi sia più invidia
tutti si danno la mano
peccato che tutto questo
finisca l’indomani

Sarebbe tanto bello
poter continuare così
essere un po più altruisti
e volersi un po’ più bene

Si sa che le cose belle durano poco
s’è fatta sera è finita la giornata
con me è rimasto qualche amico
e intoniamo l’ultima canzone

Le stelle che brillano tremano tutte
sembra che diano una mano
ci dicono : oramai la festa è finita
ma state allegri un’altra verrà