Print Friendly and PDF

ETERNA SERENATA ETERNA SERENATA
Bergoet - Bergonzi Bergoet - Bergonzi
   

Avanzîte in pittin faccin da baxî
Che questa serenata a l’è pe tì
Ô sò che ti me sentî ma ti taxî
Mentre te cäo vedde che sôn chì

Mi te dômandô in pö de comprensciôn
Fâmme stô piaxeì arvî in pö ô barcôn

Nô ti ô senti l’odô da primmaveja
In te venn-e sangue nô ti në
Ti me vêu fä stä chì pë tutta a seja
E tantô tribulâ senza pietæ

Mi me sentô ô me cheu cô batte forte
In te venn-e ô sangue remesciâ
Mi dômandô in sôl velôce istante
Aveìte fra e brasse e poeite in pö baxâ

In seë ghe a lûnn-a pinn’a ch’a n’ammiâ
L’è semenôu de stelle ô firmamentô
Ma ti te ascôsa lì derrê a giöxïa
Nô ti capisci tuttô ô me tormentô

Me sentô a freve e nô ne possô ciù
Sëra in pö ô barcôn e vegni zù da mì

Nô ti ô senti l’odô da primmaveja
In te venn-e sangue nô ti në
Ti me vêu fä stä chì pë tutta a seja
E tantô tribulâ senza pietæ

Mi me sentô ô me cheu cô batte forte
In te venn-e ô sangue remesciâ
Mi dômandô in sôl velôce istante
Aveìte fra e brasse e poeite in pö baxâ

Nô ti ô senti l’odô da primmaveja
In te venn-e sangue nô ti në
Ti me vêu fä stä chì pë tutta a seja
E tantô tribulâ senza pietæ

Mi me sentô ô me cheu cô batte forte
In te venn-e ô sangue remesciâ
Mi dômandô in sôl velôce istante
Aveìte fra e brasse e poeite in pö baxâ

In pö baxâ

Affacciati un poco visino da baci
che questa serenata è per te
lo so che mi senti ma resti in silenzio
mentre ti fa piacere vedere che sono qui

Io ti chiedo un po' di comprensione
fammi questo piacere apri un poco la finestra

Non lo senti l'odore della primavera
nelle vene sangu non ne hai
vuoi farmi rimanere qui tutta la sera
e tanto soffrire senza pietà

Io sento il mio cuore che batte forte
nelle vene il sangue ribollire
io chiedo un solo veloce istante
averti fra le braccia e poterti un po' baciare

In cielo c'è la luna piena che ci osserva
e disseminato di stelle il firmamento
ma tu sei nascosta li dietro alla persiana
non comprendi tutto il mio tormento

Mi sento la febbre e non ne posso più
chiudi un po' la finestra e vieni giù da me

Non lo senti l'odore della primavera
nelle vene sangu non ne hai
vuoi farmi rimanere qui tutta la sera
e tanto soffrire senza pietà

Io sento il mio cuore che batte forte
nelle vene il sangue ribollire
io chiedo un solo veloce istante
averti fra le braccia e poterti un po' baciare

Non lo senti l'odore della primavera
nelle vene sangu non ne hai
vuoi farmi rimanere qui tutta la sera
e tanto soffrire senza pietà

Io sento il mio cuore che batte forte
nelle vene il sangue ribollire
io chiedo un solo veloce istante
averti fra le braccia e poterti un po' baciare

un po' baciare