Print Friendly and PDF

D'AUTÛNNO IN RIVÊA D'AUTUNNO IN RIVIERA
Bruschettini - Castagna Bruschettini - Castagna
   

Con n’a raffica de vento
s’èn serræ i ombrelloin
e n’a striscia de foschia
a l’asconde Portofin

In scià spiaggia de Priaruggia
quarchedun se bagna ancun
ma quelli êuggi tanto azzurri
chissà mai zà dove son

Autûnno
t’æ fæto d’oü a mæ rivëa
e pë adoçi a malinconia
ti porzi in rappo d’uga

Nell’äia
sento n’a voxe ch’a me ciamma
n’a voxe ca-a che pe mi a tremma
ma sò ch’o no l’è che in sôgno

Ricordi de cose vixinn’e
che pan za lontann’e
e fan tanto mâ

Spiaggetta serrà fra dôì schêuggi
ti o sæ che quelli êuggi
no i posso scordà?

Autûnno
lasciù gh’è o sü ch’o s’allontann’a
e in to mæ chêu resta unn’a penn’a
che foscia a no se sann’a

Tutte e sciuì de primmaveia
tutti i früti dell’estë
co-i profûmmi e i düsci sûghi
pë quest’anno son scentæ

Con un a raffica di vento
si son chiusi gli ombrelloni
una striscia di foschia
nasconde Portofino

Sulla spiaggia di Priaruggia
qualcuno si bagna ancora
ma quegli occhi tanto azzurri
chissà mai già dove sono

Autunno
hai fatto d’oro la mia riviera
e per addolcire la malinconia
porgi un grappolo d’uva

Nell’aria
sento una voce che mi chiama
una voce cara che per me trema
ma so che non è un sogno

Ricordi di cose vicine
che sembrano già lontane
e fan tanto male

Spiaggetta chiusa fra due scogli
lo sai che quelli occhi
non posso scordare?

Autunno
lassù c’è il sole che si allontana
e nel mio cuore resta una pena
che forse non si sana

Tutti i fiori della primavera
tutti i frutti dell’estate
con i profumi e i dolci sughi
per quest’anno son scomparsi