Print Friendly and PDF

ORTO DI FRATTI ORTO DEI FRATI
Carbone - Vaccari Carbone - Vaccari
   

Ortô di fratti sempre tranquillô
dôve d’autunnô pôei senti l’odü
de bôn incensô che frë Camillô
ô sparze attôrnô a l’artä maggiü

In mezô a vigna gh’è tutte e seie
e renn-e e i grilli che fan ramadan
dæ a mente fratte l’erbô de peie
poan ese mêôie..mah..foscia dôman

Lasciù tramônta ô sü
e zà l’ômbra a l’è in sciù mä
eccô dô lanternin
s’assende zà ô lumin

Che paxe ghe lasciù
ninn-ä dai campanin
che bôn odü de spigô
de roze e giasemin

De primmaveia gh’è e rôndaninn’e
stan sôtta e grônde pe pôei ciätezzà
pôeiscì e bazann’e e cardi cô-e spinn’e
gh’è da per tuttô aô sü, da pôei mangiä

Piante de sexe tutte in fiôre
pä che vinvittan foa stamattin
vegni in th’e l’ortô sciù sensa pôie
miè in pö che aietta gh’è pê ô së turchin

Lasciù tramônta ô sü
e zà l’ômbra a l’è in sciô mä
eccô dô lanternin
s’assende zà ô lumin

Che paxe gh’è lasciù
ninn-ä dai campanin
che bôn odü de spigô
de röze e giasemin

Orto dei frati sempre tranquillo
dove d’autunno potete sentire l’odore
di buon incenso che fra Camillo
sparge attorno all’altare maggiore

In mezzo alla vigna ci sono tutte le sere
le rane e i grilli che fanno baccano
guardate frate, l’albero delle pere
possono essere mature,mah, forse domani

Lassù tramonta il sole
e già l’ombra è sul mare
ecco, del lanternino
si accende già il lumino

Che pace c’è lassù
dondolata dai campanili,
che buon odore di lavanda
di rose e gelsomino

Di primavera ci sono le rondini
sotto le grondaie per poter chiacchierare
piselli e fave e cardi con le spine
da tutte le parti al sole da poter mangiare

Piante di ciliegio tutte in fiore
sembra che vi invitino fuori questa mattina
venite nell’orto su, senza paure
guardate che arietta c’è nel cielo turchino

Lassù tramonta il sole
e già l’ombra è sul mare
ecco, del lanternino
si accende già il lumino

Che pace c’è lassù
dondolata dai campanili,
che buon odore di lavanda
di rose e gelsomino